Violon D'ingres
Violon D'ingres



VIOLINO 4/4 del laboratorio Laberte a Mirecourt all'inizio del XX secolo

Violino francese 4/4 del laboratorio Laberte a Mirecourt in perfette condizioni, pronto per essere suonato. Tavolo in abete, fianchi e fondo in acero. Lavorando all'inizio del 20 ° secolo. Lunghezza: 13,9 in Provenienza: insegnante di violino conservatorio. Marc André Joseph Laberte (29 maggio 1880 - 29 marzo 1963) figlio di Pierre Alexis Auguste Laberte, è stato addestrato come liutaio e archettaio. Già nel 1911, ha iniziato a svolgere un ruolo attivo nella società Laberte-Humbert Frères. Il laboratorio Laberte ha prodotto una vasta gamma di strumenti e archi di qualità costante, impiegando oltre 300 persone entro il 1920. Inoltre, molti abili maestri produttori hanno lavorato per Laberte, tra cui Camille Poirson, Charles Brugere e Georges Apparut. Il laboratorio possedeva una bella collezione di strumenti di tutti i famosi produttori, tra cui Antonio Stradivari, Guarneri del Gesù, Giuseppe filius Andrea Guarneri, Francesco Ruggeri, Nicolas Lupot, Jacob Stainer e Jean-Baptiste Vuillaume. Sono stati esaminati meticolosamente e utilizzati come modelli per i propri strumenti. Il seminario fu interrotto durante la guerra e le produzioni riprese dopo la fine della guerra. Il seminario è proseguito per diversi anni prima che alla fine venisse chiuso. Marc Laberte è nato in una famiglia di produttori di violini. Il suo bisnonno organizzò un laboratorio a Mirecourt intorno al 1780. Il 21 maggio 1904, sposò Marie Adeline Josephine Thérèse Drouin, ma morì il 15 dicembre 1909. Prima della sua morte, diede alla luce André Emile Philippe Laberte; Philippe, come era noto, sarebbe diventato un liutaio come suo padre. Dopo la morte della sua prima moglie, si sposò di nuovo, questa volta a Geneviève Josephine Paule Francine Thouvenin il 15 aprile 1912 a Besançon. Hanno avuto una figlia il 6 giugno 1916 di nome Claude. Carriera Grazie ai suoi sforzi, la ditta Laberte Humbert Frères ha sviluppato una produzione di strumenti di alta qualità insieme alla sua produzione "da officina". Come segno di strumenti legacy recanti l'etichetta Laberte Humbert, con o senza il timbro rotondo che legge LH, sono sempre di altissimo livello. Coloro che portano l'etichetta Marc Laberte, con o senza il riferimento a uno degli strumenti della sua collezione, sono sempre realizzati con un'attenta attenzione alla scelta del legno e dell'artigianato. Questi migliori strumenti sono stati prodotti da un piccolo team di abili artigiani noto come "l'Atelier des Artistes". L'elenco comprende Joseph Aubry, Charles Brugère e Camille Poirson, tra molti altri, che hanno lavorato con questo team speciale di produttori di violini. Georges Apparut, che si unì a Laberte Humbert Frères verso la fine del 1902 e che rimase con l'azienda per 21 anni, fu responsabile di questa produzione "artistica". Il laboratorio Nel 1915 Marc Laberte si unì a Fourier Magnié (1868-1946) e fondò la nuova società sotto il nome di "Laberte-Humbert Frères, Fourier Magnié Réunis". Lo stesso anno è stato pubblicato dall'azienda un catalogo completo, comprendente la gamma completa di prodotti e strumenti nel campo della liuteria. Nel 1927, l'azienda ha continuato a svilupparsi acquistando il celebre marchio "A La Ville de Cremonne" di Paul Mangenot: si può trovare questo marchio stampato con la sua caratteristica forma triangolare sul retro di molti violini di Mirecourt del XIX secolo Incluso nell'accordo c'era l'uso di nomi come Honoré Derazey, Just Derazey, Paul Mangenot e Didier Nicolas aîné, l'ultimo dei quali era il primo ad aver usato questo marchio, subito dopo in quello stesso anno, un nuovo catalogo che includeva Sono stati pubblicati marchi di recente acquisizione, questa volta con il nome di Laberte & Magnié. È interessante notare che questo stesso catalogo comprende due pagine dedicate alla collezione di antichi strumenti italiani appartenenti a Marc Laberte e le "copie" disponibili per l'acquisto che sono state fatte dopo gli originali Su questi strumenti, l'etichetta di "Marc Laberte, Maître Luthier" appare accanto a una riproduzione dell'etichetta del produttore italiano.Nel 1931, Laberte ha ricevuto il Grand Prix per lo Stradivox Magné, un fonografo, prodotto in diverse versioni. Questi tentativi di diversificazione sono stati fatti per aiutare l'azienda a sopportare la crescente concorrenza e gli effetti di recessione durante quel periodo. Sfortunatamente, la seconda guerra mondiale portò la disperazione su Mirecourt e nel resto d'Europa. La produzione di Laberte è finita interamente, mentre gli strumenti di magazzino e di produzione sono stati razziati e rubati. Nel 1944 l'azienda riprese la sua attività, ma la produzione non raggiunse mai gli stessi livelli precedenti alla guerra e, infine, il difficile clima economico degli anni del dopoguerra, determinò l'inevitabile declino della produzione di Laberte. Philippe Laberte, figlio di Marc Laberte, è entrato a far parte dell'azienda durante questo periodo e ha cercato di mantenere una produzione rivolta verso la fascia alta del mercato. Marc Laberte è morto nel 1963. violondingres.fr

Length : 35,7 cm

Category : Oggetti diversi > Musical instruments
Style : Art Moderne
Period : 20th century

Prezzo su richiesta

Vai al sito del venditore



AEF Back to Top